Almeno quindici esuberi

Almeno quindici esuberi

Con il ritorno in Serie A sarà un’estate di cambiamenti per il Genoa, che dovrà rinforzare la rosa quanto basta per non soffrire.

Diversi però sono i giocatori che non rientrano nei piani tecnici e che dovranno essere sistemati altrove.

Coda in Genoa Pisa

Da Coda ad Aramu, passando per Biraschi, Czyborra, Pajac, Ilsanker, Cassata, Parigini, Yeboah, Yalcin, Favilli, Petrelli, Galdames, Portanova e Melegoni.

Soprattutto sul primo si sono già accesi i riflettori di alcuni club di B. Discorso diverso per gli altri giocatori in lista, che potrebbero diventare pedina di scambio.

Coda in Genoa Pisa

 

Una cosa è certa: il Genoa non farà regali tanto per smaltire la rosa, ma cercherà di ottimizzare le risorse tra entrate e uscite.

È la filosofia della proprietà, che vuole portare avanti una strategia oculata ed equilibrata.

L’idea di massima è di cedere a condizioni adeguate o al limite valutare scambi utili.

Un duro lavoro per tutto l’entourage rossoblu. 

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Genoano dal 1990. Scrive e collabora con alcune delle più importanti testate giornalistiche italiane, tv e radio. Alla guida de lavocerossoblu.com dal 2018. Cinico e disilluso, eppure sogna ancora la stella.