Crea sito

Ballardini aspetta il Genoa. E il mercato è già partito

Ballardini in sala stampa

Davide Ballardini aspetta un segnale da parte del Genoa. Un appuntamento o meglio un confronto per capire se e come proseguire l’avventura insieme. Ballardini questa volta vuole incassare una fiducia totale, nel senso che se si dovesse ricominciare insieme vorrebbe chiarezza e fiducia. Quella fiducia che giustamente crede di essersi conquistato e meritato.

Preziosi non ha ancora preso una decisione sul mister, la sensazione è che la maturerà da solo e prima di un eventuale incontro col tecnico. La tentazione di guardare altrove è forte ma alla fine potrebbe prevalere la comodità di affidarsi ad un allenatore gradito dalla piazza e dal rendimento sicuro. Le possibilità ci sono anche perché le altre soluzioni, menzionate ieri, appaiono abbastanza illogiche e poco praticabili.

Certo, con Preziosi di mezzo la sorpresa può essere sempre dietro l’angolo ma al momento il Ballardini V è più vicino. Il mister piace anche ad altre società ma nessuna ha avanzato richieste concrete. Per lo Zio la priorità assoluta è il Genoa ma non vuole commettere l’errore di cominciare senza garanzie. E le uniche garanzie che chiede sono coinvolgimento e fiducia, nulla di strano insomma. Il fatto che Marroccu sia dalla sua parte lo solleva ma lo Zio vorrebbe una sinergia totale per impostare un buon lavoro.

Intanto la società si sta muovendo sul mercato, con l’obiettivo di confermare Kevin Strootman. Nelle scorse ore il Genoa ha contattato il Marsiglia per verificare la disponibilità dei francesi a cedere il giocatore. Per il Marsiglia liberarsi dell’ingaggio del centrocampista sarebbe tutto sommato un buon affare ed è arrivata un’apertura. Ecco perché il Genoa preparerà una bozza di proposta all’olandese. Non siamo alla fumata bianca ma la trattativa è cominciata nel migliore dei modi. Vedremo se al Genoa riuscirà il colpo dopo la fumata bianca dello scorso gennaio.

C’è anche il nodo Zappacosta da sciogliere. L’ex Chelsea ha diverse opzioni da valutare. Sui giornali si è parlato di Atalanta, Inter e Milan, quindi palcoscenici decisamente diverse da quelli che potrebbe offrirgli il Genoa. Discorso Perin congelato: il portiere tornerà alla Juventus a fine stagione e valuterà il da farsi. L’Atalanta di Gasperini lo ha già pre allertato in caso di partenza di Gollini. E il Genoa? Il Genoa per il momento aspetta. Indipendentemente da Paleari e Marchetti, probabilmente, farà qualcosa in quel ruolo. Ammesso e non concesso che il futuro di Mattia Perin sia lontano dai colori rossoblu.

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista nel campo dell'informazione e della comunicazione. Ha collaborato con IlGiornale.it e Blasting News Italia. Attualmente scrive per IlSussidiario.net e cura il sito lavocerossoblu.com. E' co-fondatore di Very Social, brand di servizi specializzato in Social Media Marketing.