Ballardini chiede rinnovo e garanzie. Non c’è accordo ed è un nodo che va sciolto

Ballardini chiede rinnovo e garanzie. Non c’è accordo ed è un nodo che va sciolto

Davide Ballardini ha ottenuto, come da contratto, la conferma sulla panchina del Genoa dopo la miracolosa salvezza della scorsa stagione. E questo in qualche modo tranquillizza la tifoseria rossoblu, che vede nel mister una sorta di certificato di garanzia. Lo Zio Balla ha preso di buon grado la permanenza sotto la lanterna, era il suo obiettivo principale. E ora vorrebbe ripartire su basi solide per evitare spiacevoli sorprese in una nuova stagione che si preannuncia complicata. Il mercato del Genoa è in salita per via delle scarse risorse del club e oltre a questo aspetto bisogna considerare che i pilastri su cui reggeva l’intesa tra allenatore e presidente sono caduti.

Ballardini deve fare i conti con un mercato difficile

Infatti il Genoa ha dovuto rinunciare a Perin, Strootman e Zappacosta, tre giocatori su cui Ballardini contava tantissimo. In realtà il mister era ben conscio delle difficoltà: sapeva, ad esempio, che arrivare a Zappacosta era impossibile, ma sperava quantomeno di riavere Perin e Strootman. Con l’approdo dell’olandese al Cagliari, adesso, l’unica possibilità è quella di riportare a casa Mattia Perin, anche se l’operazione con la Juventus sembra essersi incagliata irrimediabilmente. Per questo il Genoa è tornato su Sepe, dopo aver trattato Vicario e dopo averci provato con Joronen del Brescia.

In questo contesto di estrema difficoltà, il mister non ha preso posizioni critiche, anzi nella sua unica uscita alla stampa ha parlato di moduli e ha detto di essere molto incuriosito da alcuni giocatori rientranti dai prestiti, tra cui Agudelo. Tuttavia Ballardini gradirebbe un maggiore coinvolgimento, se non a lungo termine perlomeno su un piano biennale. Ad oggi infatti il contratto del mister è in scadenza a giugno 2022. Il tecnico vorrebbe un anno in più, non tanto per garantire a se stesso e ai propri collaboratori uno stipendio sicuro, quanto per essere coinvolto a trecentosessanta gradi nelle manovre del club.

Rinnovo fino al 2023?

Insomma lo Zio non vuole navigare a vista, a maggior ragione considerando le difficoltà del mercato e della stagione alle porte. Le principali testate, tra cui SkySport, assicurano che non c’è alcuna frizione tra le parti. Ballardini resta al Genoa, nonostante l’accordo sul rinnovo non sia ancora stato siglato. C’è la volontà di venirsi incontro ma per ora è tutto fermo. E’ un nodo che secondo noi in qualche modo va sciolto, perché non risolverlo potrebbe portare a scenari imprevedibili. 

 


Se leggi La Voce la sostieni.

SOSTIENICI!

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista nel campo dell'informazione e della comunicazione. Ha collaborato con IlGiornale.it e Blasting News Italia. Attualmente scrive per IlSussidiario.net e cura il sito lavocerossoblu.com. E' co-fondatore di Very Social, brand di servizi specializzato in Social Media Marketing.