Blessin pensa ad un Genoa ultra offensivo contro il Venezia

Blessin pensa ad un Genoa ultra offensivo contro il Venezia

Si avvicina Venezia Genoa e mister Blessin pensa ad una squadra ultra offensiva per tornare dalla laguna con l’intera posta in palio. Per ravvivare le esigue speranze salvezza, i rossoblu devono necessariamente fare punti nello scontro diretto di domenica, dopo aver già fallito il match chiave con la Salernitana.

Genoa, col Venezia serve un approccio diverso

Solo un punto è arrivato contro i granata, tre dovranno arrivarne contro un Venezia che a differenza dei campani ha giocato un buon calcio in questa stagione. Secondo gli addetti ai lavori, considerando i credo tattici dei rispettivi allenatori, il Genoa potrebbe trarre qualche vantaggio.

Con un pressing esasperato sui portatori di palla lagunari, i padroni di casa potrebbero andare in affanno. In considerazione anche del loro modo di giocare, che tende a prediligere il fraseggio. Tutta teoria che rischia di scontrarsi con la pratica e con le mille variabili che attendono Venezia e Genoa sul rettangolo verde.

Genoa, Blessin studia una formazione molto offensiva

Per questo motivo mister Blessin studia possibili novità in vista del Penzo. Al vaglio c’è l’idea di una squadra super offensiva, con l’ipotesi dell’accoppiata Destro-Piccoli dal primo minuto, ma anche il solo Destro con Amiri, Gudmundsson ed Ekuban a supporto.

A prescindere da chi conquisterà una maglia da titolare, l’atteggiamento dovrà essere votato all’attacco. Il Genoa, ormai, non ha più nulla da perdere e ci si aspetta un approccio “folle” per giocarsi le ultime chances salvezza.

Mentre al Grifone urgono tre punti, ai padroni di casa potrebbe persino bastare un pareggio per scavalcare il Cagliari. Sempre che i sardi di Mazzarri non facciano un ulteriore colpo a sorpresa, battendo il Napoli e sollevandosi verso la salvezza.

A proposito di salvezza e di Venezia Genoa, invece, domenica in tribuna potrebbe esserci una vecchia conoscenza delle due società, ovvero l’ex dg Perinetti. “Partita tutta da vedere, mi incuriosisce molto. Perché il Venezia durante la stagione ha faticato soprattutto in casa, dove ha subito sette sconfitte, mentre in trasferta ha fatto parecchi punti. Il Genoa mi pare più a suo agio quando non deve costruire, ma aggredire“, ha commentato a Il Secolo XIX.

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista dell'informazione e della comunicazione online. Ha collaborato con IlGiornale.it e Blasting News Italia; attualmente scrive per IlSussidiario.net e cura il sito lavocerossoblu.com. Consulente e docente di Digital Marketing.