“Bravo in corsa ma al Genoa rischia”, così il vice Trap su Bruno Labbadia

“Bravo in corsa ma al Genoa rischia”, così il vice Trap su Bruno Labbadia

Salvo sorprese dell’ultimo minuto sarà Bruno Labbadia a subentrare a Shevchenko. Giusto il tempo di formalizzare gli ultimi accordi, che prevedono un contratto di un anno e mezzo per il tecnico italo tedesco.

Fermo da circa un anno, l’ex allenatore dell’Herta Berlino vuole rimettersi in carreggiata e assaporare il gusto della Serie A. Un campionato diverso da quello tedesco, dove Bruno Labbadia si è trovato spesso a gestire situazioni di classifica scottanti, ma dove ha raggiunto anche piazzamenti più che dignitosi.

Per chi lo conosce bene, come Massimo Morales, vice di Trapattoni ai tempi del Bayern Monaco, la decisione del Genoa è da ritenersi quantomeno inusuale. “Labbadia è un allenatore nuovo per il calcio italiano, una persona esperta e capace a subentrare. Però devo ammettere che la decisione del Genoa mi lascia perplesso”, ha commentato a TMW.

“Bruno Labbadia esperto ma incompiuto”

La società ha Ballardini e Maran a libro paga, due allenatori che conoscono la Serie A e sanno come si lotta per la salvezza. Per me Labbadia rischia grosso perché è uno che preferirebbe partire dall’inizio. E’ un allenatore esperto ma incompiuto, tradizionalista e che non lascia fronzoli al calcio offensivo.

Con i nuovi acquisti poi era il caso di dare del tempo a Shevchenko. Sono scelte che non hanno a che fare con la realtà italiano. Nutro comunque stima per Labbadia e gli auguro di raggiungere la salvezza con il Genoa“, le sue parole.

A proposito di mercato resta in stand-by l’ipotesi Amiri, il general manager Spors appare però fiducioso di poter mettere le mani sul talento di origini afgane del Bayer Leverkusen, magari assecondando le sue richieste e di liberarlo in caso di malaugurata retrocessione.

Uno scenario che giustamente il riferimento dirigenziale rossoblu non vuole considerare. E pazienza se alcune piste in sede di mercato non si sono ancora sbloccate, come quella che porta a Raskin dello Standard Liegi, che avrebbe rifiutato un’offerta cospicua del Genoa.

“Siamo concentrati solo sul futuro, per dare la giusta energia alla squadra e per provare ad avere una svolta positiva il prima possibile”, ha assicurato Spors. In questo senso resta sempre calda l’opzione Aleksej Miranchuk dell’Atalanta. Una situazione che potrebbe sbloccarsi all’inizio della prossima settimana, variabili di mercato permettendo.

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista dell'informazione e della comunicazione online. Ha collaborato con IlGiornale.it e Blasting News Italia; attualmente scrive per IlSussidiario.net e cura il sito lavocerossoblu.com. Consulente e docente di Digital Marketing.