“C’è una cosa che mi rende felice”, Balla svela i suoi segreti. E Iachini lo sfida!

“C’è una cosa che mi rende felice”, Balla svela i suoi segreti. E Iachini lo sfida!

Ballardini in sala stampa

Ancora Ballardini tra i protagonisti di oggi, con l’interessante intervista rilasciata a Il Corriere di Romagna rilanciata da diversi siti. Il mister del Genoa svela i suoi segreti al quotidiano romagnolo, comprensibilmente impressionato dal ruolino di marcia del tecnico alla guida dei rossoblu.

“La cosa più importante per me è avere le idee chiare e avere la capacità di trasmetterle ai propri giocatori, coinvolgendoli”.

La ricetta della semplicità di Ballardini è disarmante ed estremamente efficace. In poco più di tre mesi ha risollevato il Genoa dalla zona retrocessione e ora il Grifone ha l’occasione di chiudere la pratica con un po’ di anticipo. Ballardini non vuole saperne, non per scaramanzia. Di fatto è consapevole delle tante difficoltà del campionato di Serie A. Per lui esiste solo il lavoro sul campo e come sempre non perde occasione per ribadirlo:

“A me piace che ci sia ordine e compattezza, che tutti si sentano coinvolti e che ci sia qualità di gioco. Se riesco a far capire chi sono e a trasmettere le mie idee alla squadra sono felice. Per me è doveroso valutare le qualità della squadra e ogni membro ha il dovere di esaltare le qualità del compagno”.

E a proposito di qualità individuali, Ballardini fa capire che il Genoa dispone di parecchi giocatori interessanti con un potenziale futuro da allenatori:

“Qui ci sono ragazzi seri sui trent’anni, che capiscono anche di calcio”.

Pandev e Criscito, quale futuro?

Chissà se in questa lista c’è il nome di Goran Pandev, un giocatore che Ballardini vorrebbe convincere a non appendere gli scarpini al chiodo. Su Il Corriere dello Sport si dice che la scelta sarà unicamente del macedone e allo stesso tempo ci si domande sulle prossime mosse di Domenico Criscito. Il contratto del capitano scadrà nell’estate del 2022, dunque avrà tempo per decidere il da farsi.

La Gazzetta dello Sport, che lo ha intervistato, non riesce a carpire indizi sul suo futuro. Semplicemente perché Mimmo è concentrato sull’obiettivo stagionale:

“Voglio conquistare la salvezza il prima possibile. Ballardini ha inciso molto. Cambiare allenatore significa aver fallito prima, ha pagato mister Maran”.

Iachini “indemoniato” contro il Genoa

La Fiorentina, prossimo avversario rossoblu, rincorre lo stesso obiettivo. E lo vuole raggiungere cominciando a vincere lo scontro diretto, contro un avversario che motiva all’inverosimile mister Iachini. Ma il Genoa non ha paura e si prepara al meglio per affrontare il match salvezza coi viola, che per molti potrebbe finire in pareggio.

Su La Repubblica Genova si comincia già a parlare di probabili formazioni, con Ballardini pronto a puntare ancora su Destro, ad un passo dal rinnovo contrattuale. Un solo gol separa il centravanti dall’obiettivo; inoltre c’è anche Scamacca a scalpitare per una maglia da titolare. Così come Shomurodov che vuole regalarsi un gran finale di stagione.

Su Il Secolo XIX, invece, i riflettori sono puntati unicamente sui due allenatori. Ballardini vs Iachini è una sfida importantissima in chiave salvezza. Le motivazioni dell’ex Sampdoria contro l’equilibrio del mister, che dalla sua ha una media punti impressionante.

Uno spazio rossoblu anche sulle pagine di Tuttosport con la menzione al discorso diffidati (Criscito, Radovanovic, Strootman, Ghiglione, Pandev) e al voto favorevole espresso dal Genoa per assegnare il pacchetto 2 a Sky. Si tratta nello specifico delle tre gare da trasmettere in co-esclusive. L’offerta è stata bocciata.

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista nel campo dell'informazione e della comunicazione. Ha collaborato con IlGiornale.it e Blasting News Italia. Attualmente scrive per IlSussidiario.net e cura il sito lavocerossoblu.com. E' co-fondatore di Very Social, brand di servizi specializzato in Social Media Marketing.