Colpi di Coda e Genoa Capolista. Kevin, sei magico.

Colpi di Coda e Genoa Capolista. Kevin, sei magico.

Ternana Genoa 1-2, il Grifone spicca il volo

Il Genoa sbanca pure Terni e finalmente affonda i suoi artigli in cima alla classifica di Serie B.

Partita tosta, come da previsione. Il Genoa approccia col piglio giusto, mette ritmo ed è minaccioso con Aramu e Coda.

Dall’altra parte c’è un Iannarilli ispirato e invalicabile, ma anche un Faletti esplosivo ed un Favilli indemoniato.

La partita è aperta e quando la Ternana prende coraggio, il Genoa è costretto a difendersi e a soffrire.

Il gol annullato ai rossoverdi per il fuorigioco di Sorensen è l’avvertimento che porta all’inzuccata vincente di Favilli sul finire di tempo.

Emergono i limiti del Genoa, le incertezze di Martinez ed un calo comprensibile dopo aver speso tanto in avvio.

Ma il Genoa di Blessin resta lucido e con l’ingresso di Strootman nella ripresa cambia volto.

A proposito: Kevin, sei magico. Entra con il pensiero rivolto al papà in ospedale, ma con una generosità commuovente. La classe da campione fa la differenza, come la sua personalità.

E il Genoa risveglia pure Coda, fino a quel momento inconcludente. Il bomber rossoblu segna il rigore del pareggio, conquistato con grande esperienza. E subito dopo sfoggia uno scavetto magnifico per il sorpasso.

Il Genoa ruggisce da grande squadra e schianta la Ternana con dei colpi da biliardo. Anzi no, di Coda.

Vittoria importantissima per tutto: il morale, la classifica, l’autostima. E soprattutto per i mille giunti al Liberati, che finalmente cantano “salutate la capolista”. 

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista dell'informazione e della comunicazione online. Ha collaborato con IlGiornale.it e Blasting News Italia; attualmente scrive per IlSussidiario.net e cura il sito lavocerossoblu.com. Consulente e docente di Digital Marketing.