DNA Genoa per “diventare realtà”, la conferma di Vitinha e altri tre acquisti per l’Europa

DNA Genoa per “diventare realtà”, la conferma di Vitinha e altri tre acquisti per l’Europa

Anche contro un Bologna formato Champions League, il Genoa non ha rinunciato al suo DNA. Un DNA battagliero, fatto di coraggio, concentrazione e intensità.

Caratteristiche che sono mancate ai felsinei, ormai festanti per il traguardo storico raggiunto con Thiago Motta. Un traguardo luccicante che ingolosisce anche il Genoa, ricordandoci che nel calcio tutto può succedere. E il bello è proprio questo.

Certo, servono programmazione e investimenti. Occorre avere una visione lungimirante attraverso la costruzione di un modello sostenibile ed efficace.

L’Atalanta, molto più del Bologna, ci insegna che è possibile. E non a caso, la proprietà rossoblu, ambisce a consolidare la categoria, possibilmente alzando lo sguardo verso traguardi più ambiziosi.

Non sarà facile, specialmente se il Genoa dovesse perdere nella prossima sessione di mercato Gudmundsson, che ad oggi rappresenta il top player rossoblu.

La sua valutazione è importante e sarà fondamentale cederlo al miglior offerente, evitando di accontentarsi di scambi e operazioni di poco valore. Con trenta o trentacinque milioni di euro in tasca, il Genoa potrà tornare sul mercato, reinvestendo parte del tesoretto per trovare rinforzi all’altezza.

Il primo obiettivo è già sul tavolo e potrebbe essere la conferma di Vitinha, un giocatore sempre più al centro del progetto di Gilardino. Non dipende solo dal grifone, ovviamente, ma anche e soprattutto dal Marsiglia, che ha tra le mani un attaccante dal grande potenziale.

La via del prestito potrebbe essere nuovamente percorribile, ma va trovata una soluzione che soddisfi i francesi.

Gli scout rossoblu, nel frattempo, stanno lavorando su altre situazioni. Abbiamo già citato il nome di Kristian Thorstvedt per il centrocampo, ma si tratta di una voce come tante altre. Di sicuro, per puntare all’Europa, il Genoa non potrà fare a meno del suo DNA, a cui spesso fa riferimento Gilardino.

Un DNA che proprio il mister è stato in grado di trasmettere con grande praticità e concretezza. Gli acquisti dovranno essere in grado di alzare l’asticella e sarà necessario agire con grande accuratezza e ambizione.

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Genoano dal 1990. Scrive e collabora con alcune delle più importanti testate giornalistiche italiane, tv e radio. Alla guida de lavocerossoblu.com dal 2018. Cinico e disilluso, eppure sogna ancora la stella.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *