Crea sito

Faggiano a We Are Genoa / 5 considerazioni sul suo intervento, una riguarda Gessi Adamoli

Faggiano a We Are Genoa / 5 considerazioni sul suo intervento, una riguarda Gessi Adamoli
Daniele Faggiano a We Are Genoa

Daniele Faggiano fa il punto della situazione in casa Genoa con un lungo intervento telefonico a We Are Genoa. Tanti gli argomenti sul tavolo: dal futuro di Nicolò Rovella all’intrigo Schone, dalla mancata conferma di Davide Nicola alla scelta di puntare su Rolando Maran.

Proprio sulla questione allenatore il più pungente è Gessi Adamoli. Il giornalista di Repubblica va dritto al punto, chiede perché non sia stato confermato Davide Nicola, il tecnico che ha avuto il merito di condurre il Genoa dall’ultimo posto in classifica alla salvezza. Daniele Faggiano non si scansa, anzi sul benservito a Didi sembra proprio non volersi assumere alcuna responsabilità. Non proprio una presa di posizione di favore nei confronti dell’attuale tecnico Rolando Maran, il quale come più volte abbiamo ripetuto rappresenta una scelta del presidente. Fosse dipeso unicamente da Daniele Faggiano, sulla panchina oggi siederebbe Vincenzo Italiano, trattenuto al fotofinish dal neopromosso Spezia.

Faggiano a We Are Genoa, su Shomurodov è pronto a scommettere e sul futuro di Rovella…

Sempre Gessi Adamoli senza peli sulla lingua sull’uzbeko Shmourodov: è o non è uno scelta su cui il ds vuole metterci la faccia? Faggiano non ha dubbi e un po’ affrettatamente paragona il percorso del centravanti a quello di un altro giocatore che con la maglia del Genoa si è riempito di gloria: Piatek. Adamoli il più incisivo dunque, come Claudio Onofri. Il mister si interessa alla situazione contrattuale di Rovella, in scadenza con il Genoa e ora nel mirino dei grandi club. Faggiano, in questo caso, riconosce i meriti di Maran: “lo ha mandato in campo senza alcun secondo fine e lui si è fatto trovare pronto”.

Il problema, adesso, è che il ragazzo potrebbe finire altrove. Nell’intervento a We Are Genoa, Faggiano assicura che farà il possibile per trovare una soluzione adatta per tutti, in primis per il Genoa e per il centrocampista. Tuttavia non esclude affatto la possibilità che a gennaio Rovella possa essere ceduto, con l’ipotesi di trattenerlo in prestito almeno fino al termine della stagione per completare il suo percorso di maturazione. Insomma una situazione particolarmente intricata non di facile risoluzione. Nessuno, eccetto Maran, si aspettava un’esplosione così immediata. Vista la penuria di prospetti così giovani e promettenti in Serie A, molte società importanti hanno cominciato a ragionare su Rovella, tra cui Juventus, Milan ed Inter. “La voglia di Rovella di stare con noi è importante e, penso, che tra persone intelligenti troveremo una soluzione”, ribadisce Faggiano. Un timido auspicio la cui fattibilità dipenderà da tanti altri fattori da verificare a gennaio.

Faggiano a We Are Genoa, l’esclusione di Schone una scelta condivisa

Per quanto riguarda Lasse Schone, grande escluso in casa Genoa, il dirigente rossoblu scarica velatamente le responsabilità al procuratore, che non avrebbe colto i segnali e le intenzioni del Grifone. Una scelta, la sua esclusione, che a quanto parte è stata condivisa con tutta la società. “É stata fatta una scelta ponderata, tra società e allenatore”, precisa il ds.

Di certo Faggiano non si tira indietro quando si parla di Shomurodov. “Lo volevano al posto di Kalinic“, svela in diretta il dirigente del grifone. Adesso l’attaccante è tutto rossoblu, preferito persino ad uno come Mario Balotelli, una “testa matta” con un potenziale davvero immenso. Nessun cenno al futuro di Maran, inevitabilmente legato alle prossime partite. Anche se Preziosi, al momento, sembra riporre fiducia nella sua scelta. Tutto può succedere, ma mai come ora occorre navigare a vista e guardare al presente.

 

Scopri le nostre felpe! Indossa la tua passione.

Un Giorno All’Improvviso. Un volume di passione. 

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista nel campo dell'informazione e della comunicazione. Cura il sito lavocerossoblu.com, collabora/ha collaborato con ilsussidiario.net, ilgiornale.it e blastingnews italia. Co-fondatore di Very Social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.