Gasperini apre al Genoa, ma l’operazione è in salita

Gasperini apre al Genoa, ma l’operazione è in salita

Gianpiero Gasperini è entrato nell’ordine di idee di lasciare l’Atalanta. Da quando c’è stato il cambio ai vertici, è venuta a mancare quell’alchimia che aveva fatto spiccare il volo alla Dea.

Il tecnico d’ora in avanti valuterà bene tutte le possibilità, tra cui quella presentatagli da Alberto Zangrillo, che sogna il suo ritorno al Genoa per un progetto a lungo termine.

L’idea è a dir poco suggestiva, anche per lo stesso Gasperini, a maggior ragione ora che alle spalle del club c’è una proprietà con una forte capacità di investimento. Quali risultati potrebbe raggiungere il tecnico di Grugliasco con una società così ambiziosa?

Resta comunque una strada impervia, non tanto perché il Genoa è retrocesso in Serie B o perché il mister guadagna quasi 4 milioni netti a Bergamo, con un contratto fino al 2024; quanto per la differenza di vedute all’interno della società.

Come dicevamo il dibattito è aperto e sta per entrare nel vivo. Zangrillo si sta già muovendo a prescindere in direzione Gasperini, ma molto dipenderà dalla posizione degli americani, che tendenzialmente sarebbero per la conferma del duo Spors-Blessin.

Se dovesse arrivare Gasperini, potrebbe tornare anche Capozucca, ma entriamo in un campo di ipotesi ancora premature. Di sicuro qualcosa bolle in pentola, ma serve che tutti siano della stessa idea. Gasperini aspetta, chissà fino a quando.

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista dell'informazione e della comunicazione online. Ha collaborato con IlGiornale.it e Blasting News Italia; attualmente scrive per IlSussidiario.net e cura il sito lavocerossoblu.com. Consulente e docente di Digital Marketing.