Genoa a pezzi con l’Inter e negli ultimi giorni di mercato può succedere di tutto

Genoa a pezzi con l’Inter e negli ultimi giorni di mercato può succedere di tutto

Non è dei migliori l’umore in casa Genoa. A pochi giorni dal debutto in campionato contro l’Inter campione di Italia, Ballardini perde pure Czyborra. Il laterale sinistro è infatti in procinto di trasferirsi in Germania, all’Arminia Bielefeld. Chissà che non sia il preludio di Nagatomo in rossoblu, uno degli ultimi nomi valutati dal Genoa in sede di mercato. Contro i nerazzurri, in ogni casa, sarà durissima. Si parte in salita, fuori casa, contro un avversario inarrestabile sulla carta e con una squadra, la nostra, largamente incompleta e condita di giocatori fuori dai piani tecnici.

Ballardini dovrà fare di necessità virtù, sperando in un colpo di fortuna che in casa Genoa è cosa sconosciuta. Così mentre il mister prova a tenere a bada i suoi malumori, in attesa della fine del mercato, pensa anche a come rendere presentabile la squadra per San Siro. Una missione da brividi e a detta di tutti proibitiva. Il Genoa cercherà di non sfigurare ma per farlo dovrà cambiare passo rispetto a quanto visto nelle poche amichevoli estive e soprattutto in Coppa Italia contro il Perugia. Squadra allo sbando a tratti, con ombre e preoccupazioni legate alla qualità tecnica dell’undici titolare.

Negli ultimi giorni di mercato potrebbe succedere di tutto. Di certo il mister si aspetta quei rinforzi che fin qui non sono ancora arrivati. A Palermo, qualche anno fa, aveva rinunciato al contratto dopo un mercato ritenuto insoddisfacente. Chissà che non capiti la stessa cosa se l’andazzo dovesse essere simile. Sarebbe significativo ma al tempo stesso tragico per chi ama il Genoa, che ripone nel sergente Ballardini le uniche speranze di salvezza. Non dimentichiamo che l’obiettivo dichiarato dai rossoblu è migliorare l’undicesimo posto della scorsa stagione. Ma è evidente che sia al momento una semplice boutade.

Soprattutto considerando i nomi che circolano in ottica Genoa, che vanno appunto da Nagatomo a Salcedo, passando per il buon Maksimovic, Conti e Lammers. Quest’ultimo è in stand by, mentre per l’ex difensore di Napoli e Torino il Genoa sta provando a superare la concorrenza. Il giocatore classe 1991, infatti, ha almeno altre tre offerte. Non dovrebbero esserci problemi, invece, per il ritorno di Salcedo, reduce dall’esperienza tra alti e bassi a Verona. Per il centrocampo, sfumato Bentaleb, dagli ambienti di mercato torna a circolare il nome di Bertolacci. Ma al momento è un’ipotesi fredda. 

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista nel campo dell'informazione e della comunicazione. Ha collaborato con IlGiornale.it e Blasting News Italia. Attualmente scrive per IlSussidiario.net e cura il sito lavocerossoblu.com. E' co-fondatore di Very Social, brand di servizi specializzato in Social Media Marketing.