Genoa, col Toro è mancato il gol. Pellegri salta sotto la Nord, il suo futuro…

Genoa, col Toro è mancato il gol. Pellegri salta sotto la Nord, il suo futuro…

Un Genoa solido e ordinato tiene a bada il Toro al Ferraris, dove non si va oltre lo zero a zero. La squadra di Gilardino risponde colpo su colpo a quella di Juric. Ne esce una partita maschia e combattuta, giocata con intensità da entrambe.

Il Genoa è calato nel finale, evitando però distrazioni e patatrac pericolosi. Merito di Gilardino che sembra finalmente aver trovato la quadra definitiva e plasmato una squadra che vuole conquistare la salvezza il prima possibile.

Con qualche innesto mirato, sicuramente, l’obiettivo è alla portata. Basterebbe, ad esempio, consegnare al mister un attaccante da alternare Retegui. E, in questo senso, il Genoa tiene più che mai aperta la pista Pietro Pellegri, proprio con il Torino.

A fine gara l’attaccante è andato ad applaudire i suoi ex tifosi, sotto la Nord. Mentre la dirigenza del Genoa ribadiva in sede di mercato il suo interesse per l’attaccante, visto che le piste straniere al momento appaiono più fredde.

Santiago Castro, tanto per fare un esempio, sembra più vicino al Bologna. Servono 9-10 milioni di euro, gli stessi che gli argentini hanno chiesto al Genoa.

Occhi che dunque tornano sul più abbordabile Pellegri, con la consapevolezza che ci sono ancora alcuni tasselli da sistemare. Serve innanzitutto un’intesa col Torino, che considera solo una cessione a titolo definitivo. Ma anche l’ok di Juric che nel dopo partita ha fatto intendere di contare molto sul ragazzo. “Perché Pellegri ci può dare tanto…”, ha detto. 

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Genoano dal 1990. Scrive e collabora con alcune delle più importanti testate giornalistiche italiane, tv e radio. Alla guida de lavocerossoblu.com dal 2018. Cinico e disilluso, eppure sogna ancora la stella.