Genoa è…il fascino dell’impossibile in un vortice di esaltazione e sofferenza

Nella mia vita da genoano di derby ne ho visti parecchi. E ho sempre affrontato la Sampdoria con sfrontatezza, nonostante tutto. Sì perchè i derby della lanterna, storicamente, hanno esaltato i tratti distintivi delle due squadre. La fortuna della Sampdoria, la maledetta sfiga del Genoa. E non è un caso che i derby vinti dal Grifone siano diventati immortali. Immortali perchè sudati, strameritati, conquistati contro tutto e tutti. E poi ci sono quelli persi per un ciuffo d’erba, sviste arbitrali o autentici regali. Quelli di Bovo, Izzo e Ntcham. La paperona di Eduardo nel derby di Boselli, azzerata dallo stesso “retrocessore” con un gol da cinema all’ultimo respiro.

Quindi i funerali goliardici per i cuigini, i cortei in piazza che da quel giorno ricordano come non esista rivincita per il derby che ha sancito la Serie B della Sampdoria. Franco Scoglio la definirebbe una libidine.

Genoa Sampdoria, derby da Grifo

Quello che andrà in scena domani è il classico derby da Genoa, che parte sfavorito ma che sfugge ad ogni pronostico perchè il Grifo ha tenuta testa alle grandi ma è collassato con le piccole.

E il Genoa dunque che cos’è e a cosa può puntare? Forse più a nulla, solo ad un derby che può addolcire un campionato e rilanciare le chances di permanenza di Prandelli. Così alla vigilia della stracittadina c’è chi si chiude in un silenzio scaramantico, chi preannuncia la vittoria altrui e chi invece ci crede più che mai. Perchè il vero Genoano in fondo è nato per credere alle missioni impossibili. Il Genoano ha una sogno impossibile nel cuore e non è di certo il derby con la Sampdoria, vinto diverse volte peraltro, in modo netto.

La supremazia del Genoa la racconta la storia: gli scudetti antichi che profumano di leggenda e continuano a far sognare intere generazioni. Il Genoa è sogno e tradizione, è quel compagno di viaggio che ti convince che ogni cosa sia possibile e che a volte ti spinge così alto che cadere fa davvero male.

Di strappi al cuore e buchi allo stomaco ne sappiamo qualcosa, così come di quegli abbracci inaspettati e di quei sogni accarezzati e mai avverati che ti tengono sempre lì, attaccato ad un sogno che non svanisce, nonostante tutto. E dunque per chi ne ha passate tante ed è sopravvissuto è giusto approcciare a questo derby con le unghie affilate e con coraggio. Perchè la storia insegna che il Genoa è un pugile orgoglioso che incassa ma che non va mai al tappeto. E se ci va poi si rialza più forte, più affamato che mai.

Abbiamo vinto battaglie operaie con la voglia tambureggiante di Carparelli, ci abbiamo creduto con Brivio in porta e Mihalcea in attacco, ci siamo presi la città con il Principe Milito, Boselli, Rafinha, Suso e Pavoletti. Perle indimenticabili, secondi di gioia incontenibile. E poi delusioni, tradimenti e speranze. Ogni nuovo derby esalta la superiorità intrinseca del tifo genoano, in balia del suo stesso fascino: il fascino dell’impossibile che trascina in un vortice di esaltazione e sofferenza continua. Buon derby a tutti.

La tua pubblicità personalizzata su lavocerossoblu.com

Se vuoi aggiungere la tua azienda ai nostri inserzionisti partner puoi prendere in considerazione un accordo di sponsorizzazione a pagamento.

Il nostro staff elabora pacchetti pubblicitari su misura per portare traffico al tuo sito e far conoscere la tua offerta, il tuo prodotto o più nello specifico la tua azienda.

Esistono al momento 3 tipologie di partnership:

  • pubblicità sul blog
  • pubblicità sul blog e pagina facebook
  • pubblicità sul blog, pagina facebook e realizzazione contenuto strategico ad hoc

Per info e candidature contattare lo staff via messenger.

CLICCA QUI

Precedente Derby Genoa: ecco come Prandelli vuole vincerlo Successivo Aprire gli occhi e farlo prima che sia troppo tardi

Lascia un commento