Genoa, serve un colpo inaspettato per la salvezza. Il calendario a confronto è da brividi

Genoa, serve un colpo inaspettato per la salvezza. Il calendario a confronto è da brividi

L’obiettivo salvezza è quasi compromesso, ma non ancora sfuggito del tutto. Il Genoa ha ancora sei giornate per cambiare il proprio destino. E anche se il calendario è da brividi, almeno quanto il rendimento di questa stagione, c’è ancora uno spiraglio.

La battaglia per il quartultimo posto sembra fondamentalmente ridotta a tre squadre: Cagliari, Genoa e Venezia. I sardi, in piena crisi di risultati ma non di identità, godono di un vantaggio di tre punti sul Grifone e sui lagunari.

E hanno un calendario sulla carta più semplice (Sassuolo, Verona ed Inter in casa; Genoa, Salernitana, Venezia fuori casa), che ragionevolmente potrebbe fruttare nove punti.

Il Venezia, al contrario, appare in caduta di libera e le prossime giornate sono da incubo per la squadra di Zanetti, che eccetto Bologna e Salernitana affronterà solo big: Fiorentina, Juventus e Roma fuori casa, Atalanta in casa.

Discorso simile per il Genoa, che se la vedrà col Milan in trasferta, Cagliari in casa, Sampdoria ‘fuori’, Juventus in casa, Napoli al ‘Maradona’ e Bologna al Ferraris. Vincendone almeno tre, ipotesi assai ottimistica se si considera l’andamento stagionale, si porterebbe a quota trentuno punti, probabilmente insufficiente per la salvezza.

Diverso sarebbe se almeno contro una big uscisse un colpo a sorpresa, salvo poi fare il pieno di punti nello scontro diretto con il Cagliari, oltre a vincere derby e naturalmente il match col Bologna.

Insomma per centrare la salvezza il Genoa deve cominciare a fare ciò che fino ad ora non gli è riuscito: vincere con continuità. 

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista dell'informazione e della comunicazione online. Ha collaborato con IlGiornale.it e Blasting News Italia; attualmente scrive per IlSussidiario.net e cura il sito lavocerossoblu.com. Consulente e docente di Digital Marketing.