Genoa, la svolta (?) di Preziosi, ora vorrebbe cedere davvero ma…

Cessione Genoa sì, cessione Genoa no. Tra uno spiffero e l’altro si rincorrono le voci di un possibile cambio ai vertici, nonostante la fumata nera con Pier Domenico Garrone. La trattativa con l’imprenditore piemontese sembrava a buon punto, tanto da sollevare un chiacchiericcio generale sui social ed un’atmosfera da annuncio imminente. Nulla di tutto ciò si è concretizzato, malgrado un’intesa di massima che nei fatti non ha dato riscontri. Questa volta Preziosi ci sperava davvero, chi lo conosce non ha dubbi. Sui giornali quindi l’argomento cessione Genoa torna di moda, anche se il patron ha seccamente liquidato i potenziali acquirenti, ritenendoli solo “in cerca di pubblicità”. Da gennaio la cordata piemontese potrebbe rifarsi sotto, ma ci si domanda con quale credenziali dopo la fumata nera di questi giorni. Preziosi di certo non nutre grande fiducia nel buon esito dell’operazione e farlo ricredere non sarà semplice. L’apertura ai piemontesi di Made in Italy Investimenti, arenatasi sul più bello, secondo i ben informati favorirebbe l’inserimento di altri soggetti nella corsa all’acquisto del Genoa. Ma sarà così davvero?

Gustavo Mascardi sulle tracce del Genoa?

Un nome caldo è quello dell’argentino Gustavo Mascardi, proprietario del fondo di investimento Pencil Hill Ltd. La porta è aperta anche per lui ma la strada in salita, con il mercato alle porte. Preziosi e i suoi uomini di fiducia sono al lavoro per rinforzare la squadra e salvare il Genoa dalla retrocessione. La totale assenza di ambizioni non evita preoccupazioni al presidente rossoblu, spaventato dal rischio della caduta in B, che sarebbe drammatica. I primi nomi sul mercato (Benatia, Nainggolan e Piatek) appaiono roboanti boutade di fine dicembre. Il compito di Marroccu, come detto più volte, sarà quello di sfoltire l’organico. In entrata ci si muove per vie traverse: nei giorni scorsi è stato proposto Piccini dall’Atalanta, ma il Genoa segue con maggiore interesse Sam Lammers. Per il ventitreenne scuola PSV una ventina di gol nelle ultime tre stagioni tra biancorossi, Heerenveen e Dea. Per il centrocampo si valuta invece il reintegro di Schone.

 

Scegli la tua felpa e ordinala ora.

Clicca qui.

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista nel campo dell'informazione e della comunicazione. Ha collaborato con IlGiornale.it e Blasting News Italia. Attualmente scrive per IlSussidiario.net e cura il sito lavocerossoblu.com. E' co-fondatore di Very Social, brand di servizi specializzato in Social Media Marketing.