Genoa verso la scelta del portiere. Attesa per Vanheusdel. E la punta non si sblocca

Genoa verso la scelta del portiere. Attesa per Vanheusdel. E la punta non si sblocca

Il Genoa vuole sciogliere il nodo portiere, possibilmente entro la fine di questa settimana. Andrenacci e Marchetti si giocheranno il posto di dodicesimo nelle gerarchie, mentre il ruolo di titolare, vacante dopo il ritorno alla Juventus di Perin, è ancora da definire. Il Genoa non ha mai perso le speranze per il ritorno dell’airone di Latina, ma la realtà è che i soli ottimi rapporti coi bianconeri non possono bastare per colmare le distanze tra domanda e offerta.

Sirigu non semplice, Sepe può scavalcarlo

Non dispiace quindi l’idea di mettere le mani su Sirigu, in uscita dal Torino e fresco di vittoria agli Europei, seppur come riserva. Il problema è rappresentato dall’ingaggio del trentaquattrenne, ma non solo. Nelle ultime ore è emerso un paletto posto dal Torino, che non vorrebbe lasciare andare il portiere a costo zero. Tutti elementi di disturbo nella trattativa con Sirigu, che ha diverse possibilità all’orizzonte. Così mentre il nome del portiere granata continua ad essere accostato al Grifone, la dirigenza rossoblu è tornata a considerare Luigi Sepe del Parma.

I contatti coi ducali si sono intensificati in colloqui che hanno riguardato anche il futuro di Juraj Kucka. Al momento però il Genoa non ha ancora concluso nulla e l’idea adesso è di arrivare ad una soluzione. Sirigu e Sepe restano i candidati più credibili, anche se il secondo appare più abbordabile da ogni punto di vista. Se dovessero permanere gli ostacoli legati a Sirigu allora il Genoa cercherà di affondare definitivamente per il giocatore del Parma.

Fatta per Vanheusdel, davanti Lammers supera Supryaga: il punto

Sempre per la difesa è in dirittura d’arrivo l’operazione Vanheusdel, con l’Inter che lo girerà in prestito secco al Grifone dopo averlo acquistato dallo Standard Liegi. Inoltre potrebbe tornare di moda il nome di Sabelli, anche lui come Andrenacci svincolato dal Brescia. C’è poi il discorso attaccante, con il testa a testa tra Lammers e Supryaga. L’ucraino ad un certo punto sembrava favorito, al punto che dagli ambienti di mercato circolava con insistenza la voce di un suo approdo imminente in rossoblu. Tutto smentito dai fatti, con l’ostacolo relativo alla valutazione del calciatore che ha fatto desistere il Genoa. Ed ecco riprendere quota l’idea Lammers. Da Bergamo continuano a dare i rossoblu in pole position, ma è evidente che manchi ancora qualcosa per raggiungere l’intesa e sbloccare l’operazione.

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista nel campo dell'informazione e della comunicazione. Ha collaborato con IlGiornale.it e Blasting News Italia. Attualmente scrive per IlSussidiario.net e cura il sito lavocerossoblu.com. E' co-fondatore di Very Social, brand di servizi specializzato in Social Media Marketing.