Il CEO del Genoa punta in alto: “Ambizioni di salvezza e oltre”

Il CEO del Genoa punta in alto: “Ambizioni di salvezza e oltre”

L’intervista di Blazquez a Primocanale rivela i piani futuri della società

Nell’ambito di un’intervista rilasciata a Primocanale, il CEO del Genoa, Blazquez, ha condiviso la sua visione per il futuro della squadra e del club. Mentre l’obiettivo principale resta la salvezza in Serie A, Blazquez ha espresso la convinzione che il Genoa possa aspirare a traguardi ancora più alti.

Dobbiamo pensare alla salvezza, poi lo dico da tempo possiamo fare anche meglio“, le parole ai microfoni di Giovanni Porcella. “Non so dire ottavi o chissà quale altra posizione, ma è giusto avere ambizione. Sono certo che il Genoa si giocherà tutte le gare per vincerle. Non ci poniamo limiti”.

Parole che suggeriscono una mentalità positiva e ambiziosa da parte del dirigente spagnolo, che vuole cavalcare l’entusiasmo dell’ambiente per raggiungere traguardi importanti. Nell’intervista, Blazquez ha anche affrontato la questione stadio, un argomento che sta a cuore alla tifoseria.

Ha confermato che il club segue le direttive del sindaco Bucci, che è pronto a fare la sua parte. “Noi siamo pronti e seguiamo queste linee che arrivano anche dal presidente della Regione Toti”, ha affermato Blazquez. Un impegno che certifica la sintonia tra gli americani e le istituzioni locali, al contrario di quanto si legge spesso in rete.

Infine, Blazquez ha parlato dell’importanza dei tifosi per la squadra e la società. Ha sottolineato l’obiettivo di coinvolgere sempre di più la tifoseria, comunicando in modo trasparente e diretto con i genoani. “Vogliamo coinvolgerli sempre di più dicendo con trasparenza e in modo diretto tutto quello che devono sapere e fare una squadra all’altezza”, ha dichiarato.

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Genoano dal 1990. Scrive e collabora con alcune delle più importanti testate giornalistiche italiane, tv e radio. Alla guida de lavocerossoblu.com dal 2018. Cinico e disilluso, eppure sogna ancora la stella.