Il Genoa accelera per Lammers. E Sepe ha superato Joronen

Il Genoa accelera per Lammers. E Sepe ha superato Joronen

L’operazione Lammers-Genoa può finalmente entrare nel vivo. Riallacciati i contatti con l’entourage del giocatore e con l’Atalanta. Il Genoa aveva già parlato con la Dea lo scorso gennaio. E poi ancora una volta a fine stagione. Preziosi voleva assicurarsi una sorta di prelazione per l’attaccante olandese. Ed ecco che ora cerca di tirare dritto per portare a buon fine l’operazione.

Sam Lammers è un suo pallino da tempo, piace anche a Ballardini, il giocatore vuole giocarsi le sue chances con la maglia rossoblu. Parliamo di un attaccante che ha ottime credenziali ma che deve dimostrare ancora tutto. Secondo gli addetti ai lavori la “scuola Atalanta” è una garanzia di qualità e il Genoa può vincere la sua scommessa. Trattativa che conferma i rapporti buoni con i bergamaschi, con cui si è parlato anche di Reca. L’Atalanta difficilmente si priva dei suoi gioielli, ma in questo caso girarli al Genoa può essere un buon modo per valorizzarli. Quello di Lammers non è un affare chiuso ma ben indirizzato e i club devono solo trovare la giusta quadra sulla formula più appropriata.

Dopo il vertice di mercato tra Preziosi e Ballardini a Forte dei Marmi, le idee sono un po’ più chiare. E il Genoa cerca di stringere per i suoi obiettivi principali. In attesa dell’attaccante, i rossoblu si muovono anche per il portiere. Negli ultimi giorni la strada che porta a Perin si è arricchita di ostacoli. Come abbiamo già detto la Juventus vorrebbe monetizzare dalla sua cessione per reinvestire su un altro portiere.

Perin aspetta, consapevole di aver gli occhi addosso non solo del Genoa, ma anche dell’Atalanta. Che al contrario dei rossoblu ha una disponibilità notevole. E in grado, quindi, di avvicinarsi alle richieste della Juventus (circa 10 milioni di euro), specialmente se dovesse cedere Gollini. Così il Genoa ha sciolto le riserve sull’eventuale sostituto. Joronen è stato superato da Luigi Sepe. Troppo complicato trattare con Massimo Cellino, che non fa sconti. Discorso diverso per il Parma, che pare intenzionato a non fare nulla per trattenere Sepe. Anche perché il portiere ha già manifestato l’intenzione di cambiare aria. 

 


Se leggi La Voce la sostieni.

SOSTIENICI!

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista nel campo dell'informazione e della comunicazione. Ha collaborato con IlGiornale.it e Blasting News Italia. Attualmente scrive per IlSussidiario.net e cura il sito lavocerossoblu.com. E' co-fondatore di Very Social, brand di servizi specializzato in Social Media Marketing.