Crea sito

La rivoluzione di Faggiano: non solo la salvezza, ora aspettiamo i fatti

La rivoluzione di Faggiano: non solo la salvezza, ora aspettiamo i fatti
Daniele Faggiano, nuovo ds del Genoa

Il Genoa vuole alzare l’asticella e dimenticare le ultime annate disastrose. Il nuovo direttore sportivo Faggiano, presentato oggi in conferenza stampa a Villa Rostan, non si è nascosto dietro ad un dito: il “suo” Genoa non dovrà più soffrire, né accontentarsi di una salvezza tranquilla. Nel mirino ci sarebbero traguardi ben più prestigiosi, tali da convincerlo a lasciare Parma.

Conferenza stampa Faggiano tra mercato e nuovo tecnico

L’ex dirigente dei ducali dà la sensazione di avere quei pieni poteri che Preziosi molto difficilmente ha concesso ai suoi colleghi. Con carisma e idee apparentemente chiare spiega i motivi che lo hanno spinto ad accettare la proposta del Grifone, oltre a fare il punto sul mercato, con alcune trattative che sarebbero in stato avanzatissimo e che potrebbero sbloccarsi a breve. Ci sarà un summit di mercato con il nuovo tecnico Rolando Maran, prima di affondare il colpo sui nomi più caldi. L’ex tecnico di Cagliari firmerà in queste ore un biennale con ingaggio leggermente ridotto rispetto a quanto percepito in Sardegna. Anche per lui è un’occasione di rimettersi in carreggiata dopo l’esonero rimediato in terra isolana. Gli addetti ai lavori ne parlano bene, anche a Cagliari, nonostante il licenziamento dopo undici gare senza vittorie. Il suo Cagliari, d’altronde, ha respirato aria di Champions nella prima parte di stagione.

E’ una scelta che ha il timbro di Enrico Preziosi, quella di Rolando Maran, ma che non lascia dubbi nemmeno a Faggiano, che avrebbe voluto innanzitutto Vincenzo Italiano o D’Aversa. “Sono venuto con la consapevolezza che si deve fare bene”, dice il ds in conferenza stampa. “Rivoluzione? Deve partire dalla testa, dobbiamo capire dove siamo e per chi corriamo. Per noi ogni partita dovrà essere un derby”.

Sul mercato dribbla le fantasie su Llorente e Giovinco, pur senza chiudere le porte a possibili colpi. Di certo il Genoa in queste settimane non si è girato i pollici, con contatti e approfondimenti sulle situazioni di Falco, Younes e Gabriel. Proprio per la porta potrebbero esserci sorprese, come il “ritorno” di Perin che non sembra più così vicino all’Atalanta. Sono ore calde, sensazioni positive in conferenza stampa, ora aspettiamo i fatti.

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista nel campo dell'informazione e della comunicazione. Cura il sito lavocerossoblu.com, collabora/ha collaborato con ilsussidiario.net, ilgiornale.it e blastingnews italia. Co-fondatore di Very Social.