Messias ha un’altra proposta ma col Genoa spiraglio aperto. Ballardini, tormentone fino alla fine?

Messias ha un’altra proposta ma col Genoa spiraglio aperto. Ballardini, tormentone fino alla fine?

Junior Messias, giocatore del Crotone accostato al Genoa

Partiamo subito dal mercato con le ultime novità su Messias. In queste ore sui giornali abbiamo visto il suo nome affiancato al Genoa. Nulla di nuovo fin qui: i dirigenti rossoblu sono stati tra i primi a muoversi per il calciatore. Poi si sono accodate altre società importanti, senza affondare il colpo. Semplice manifestazione di interesse o qualcosa di più concreto? Secondo il Crotone c’è la fila. E non è casuale che in queste ultime ore dai calabresi sia arrivato un messaggio forte e chiaro di apertura a tutte le pretendenti. Un segnale finalizzato alla cessione del giocatore e a battere cassa. Vendendo il proprio gioiello, il Crotone porterebbe a casa una plusvalenza importante.

Il direttore sportivo Ursino ha detto che non solo Messias merita di restare Serie A e di indossare maglie importanti. Nel suo discorso ha incluso il nome di Simy, altro profilo monitorato dal Genoa da mesi. Il fatto che il centravanti nigeriano continui a segnare non agevola un’eventuale trattativa perché il prezzo rischia di lievitare in maniera significativa rispetto ai primi approcci. Sicuramente se il Genoa dovesse salvarsi farà una chiacchierata con il Crotone per entrambi i giocatori. Messias resta prioritario rispetto a Simy, ma è anche una questione di opportunità.

Per quanto riguarda i rinnovi contrattuali, il Grifone farà una proposta a Marchetti, Behrami e Pandev. Per quest’ultimo le porte resteranno aperte fino all’ultimo, la decisione sarà solo sua. Non verrà rinnovato, invece, il contratto pesante di Zapata. Liberandosi del colombiano il Genoa alleggerirà non poco il monte ingaggi.

Genoa Sassuolo, salvezza e fetta di panchina

Domenica arriva il Sassuolo. Una sfida importantissima per la salvezza, come del resto lo sarà la trasferta di Bologna. Coi neroverdi e coi felsinei il Genoa ha l’occasione di centrare l’obiettivo. Anche perché poi arriverà al Ferrraris l’Atalanta in piena corsa Champions e all’ultima giornata il Grifone volerà a Cagliari contro una squadra in corsa disperata per la salvezza. La speranza è che sia un finale più tranquillo che da brividi, in questo senso le due prossime partite diranno molto.

E la gara contro il Sassuolo offrirà qualcosina in più della sola salvezza. Ballardini si gioca la conferma, ma come abbiamo scritto nei giorni scorsi le parti dovranno convincersi a vicenda. Il mister infatti non prenderà in considerazione alcuna proposta se non ci saranno le condizioni per continuare e soprattutto se dovesse venire a mancare l’unità di intenti. Nessun ostacolo insormontabile per il momento. Anche se da parte della società, l’unico ad esprimersi favorevolmente su Ballardini è stato il solo Marroccu in queste mesi. In ogni caso la dirigenza sembra più concentrata sul campionato che sul mercato degli allenatori. Segnale pro Ballardini?

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista nel campo dell'informazione e della comunicazione. Ha collaborato con IlGiornale.it e Blasting News Italia. Attualmente scrive per IlSussidiario.net e cura il sito lavocerossoblu.com. E' co-fondatore di Very Social, brand di servizi specializzato in Social Media Marketing.