Paradossale: Preziosi tiene buono Ballardini e promette nuovi acquisti

Paradossale: Preziosi tiene buono Ballardini e promette nuovi acquisti

Davide Ballardini resta in sella. Non ha mai rischiato davvero, ma le tensioni ci sono state e i malumori continuano a rendere precario l’equilibrio con la società. A confermarlo sulla panchina del Genoa è però lo stesso presidente Preziosi, con alcune brevi dichiarazioni rilasciate a Il Secolo XIX. “Non ci sono problemi con il mister”, ha spiegato. “Dobbiamo solo avere pazienza e ne verremo fuori con una squadra all’altezza della situazione”. Dunque nessun ribaltone sulla panchina del Genoa e il mal di pancia di Ballardini per il momento sembrerebbe rientrato.

Confermiamo però quanto scritto ieri pomeriggio: alla fine del mercato tutti dovranno essere soddisfatti del lavoro svolto e della rosa a disposizione, altrimenti potrebbe accadere l’impensabile. Il ravennate quindi aspetta gli innesti promessi, mentre Preziosi si muove tra cessione societaria e calciomercato. Il mercato è chiaro che abbia la precedenza, dato che anche per quanto riguarda l’eventuale vendita del club, se ne riparlerà con ogni probabilità i primi di settembre, quindi quando sarà concluso. Ora la palla passa proprio al presidente Preziosi, pronto a condurre i giochi in questi ultimi giorni di contrattazioni. La sensazione è che tutte le mosse, o quasi, potranno concretizzarsi l’ultimo giorno del mercato.

Fino a quel momento si navigherà a vista, a caccia di occasioni a costo zero o opzioni alla portata. Confermato l’interesse per Diego Perotti, il cui arrivo al Genoa continua però ad essere rimandato. L’ipotesi Salcedo è viva, più difficile Caicedo che prende tempo dopo l’apertura dell’amico Lotito. Proposto anche Rincon, elemento che il Grifone non è mai riuscito a rimpiazzare dopo averlo ceduto alla Juventus. Utile alla causa, ma forse privo delle caratteristiche cercate dai rossoblu. Per la difesa Maksimovic si è allontanato parecchio, Fazio invece è da convincere. Altro nome fresco, tutto da verificare, è quello di Verdi del Torino. Insomma pochi giorni al gong finale e il Genoa è ancora tutto da costruire. Quante incognite.

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista nel campo dell'informazione e della comunicazione. Ha collaborato con IlGiornale.it e Blasting News Italia. Attualmente scrive per IlSussidiario.net e cura il sito lavocerossoblu.com. E' co-fondatore di Very Social, brand di servizi specializzato in Social Media Marketing.