Perin, la Juve abbassa le pretese ma sono ancora alte. Genoa-Lammers, c’è l’accordo

Perin, la Juve abbassa le pretese ma sono ancora alte. Genoa-Lammers, c’è l’accordo

Il capitolo portiere è ancora tutto da scrivere in casa Genoa. In società sono tutti d’accordo sul fatto che ripartire dall’airone di Latina sarebbe la scelta migliore. Anche Ballardini lo pensa e fin da subito ha chiesto la conferma di Mattia Perin per la nuova stagione. Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare ed ecco che la trattativa con la Juventus, con la quale ci sono ottimi rapporti, non è ancora decollata. Benché alcuni giornali parlino di operazione tramontata, l’ipotesi Perin in rossoblu è ancora in piedi.

Perin, la Juve lo rende appetibile ma il prezzo è ancora alto per il Genoa

Proprio ieri ci sarebbe stato un colloquio in merito tra Genoa e Juventus. Madama lo terrebbe volentieri come dodicesimo, dopo l’ok di Allegri. Perin invece preferirebbe giocare con continuità altrove, dopo la passata esperienza vissuta negativamente a Torino come riserva. In questo senso il portiere avrebbe ricevuto garanzie di disputare almeno dieci o quindici partite, un numero comunque non sufficiente per convincerlo a pieno. Certo è che la Juventus non farà regali e se alla porta non busserà nessun acquirente terrà il portiere come alternativa a Szczesny.

I bianconeri hanno comunque aperto alla cessione di Perin, abbassando le pretese sul cartellino. Se inizialmente la valutazione si attestava sui dieci milioni di euro, adesso la Juventus sarebbe disposta ad abbassare notevolmente le sue richieste. Insomma, con sei o sette milioni la trattativa potrebbe sbloccarsi e andare in porto. Cifre che stuzzicano la Fiorentina, ma che restano ancora troppo importanti per il Genoa.

Ecco perché i rossoblu continuano a mantenere un filo diretto con l’entourage di Sepe. Il portiere del Parma rappresenta l’alternativa più probabile a Perin, nel caso in cui non si arrivasse ad un’intesa con la Juve. E per l’attacco rossoblu decolla finalmente l’idea Sam Lammers. Dopo una lunga serie di colloqui Genoa e Atalanta sembrano aver trovato l’intesa su tutto. I discorsi affrontanti in questi giorni riguardavano la formula di trasferimento, che ora è stata trovata. L’attaccante arriverà a Genova in prestito con diritto di riscatto ed eventuale contro riscatto a favore della Dea.

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista dell'informazione e della comunicazione online. Ha collaborato con IlGiornale.it e Blasting News Italia; attualmente scrive per IlSussidiario.net e cura il sito lavocerossoblu.com. Consulente e docente di Digital Marketing.