Quando Gasperini disse: “Non esistono addii, rimarremo sempre legati”

Quando Gasperini disse: “Non esistono addii, rimarremo sempre legati”

11 giugno 2016. Gianpiero Gasperini, messo alla porta da Enrico Preziosi, si gode il saluto del popolo genoano al Porto Antico.

Un evento autentico e spontaneo, che aveva toccato il cuore del tecnico piemontese, stupito dal flash mob e da tutte quelle dimostrazioni d’amore.

All’epoca il Genoa di Preziosi stava per virare su Ivan Juric, mentre Gasperini per approdare all’Atalanta, dove avrebbe costruito un ciclo vincente senza precedenti.

Oggi, a distanza di anni, il nome del tecnico di Grugliasco è tornato a solleticare le fantasie del nuovo presidente Alberto Zangrillo, che sogna di riportarlo al Genoa per attutire la delusione della retrocessione.

Un sogno impossibile o quasi. Gasperini d’altronde disse che tra lui e il Grifone non sarebbe mai potuto esistere un vero e proprio addio.

“Quest’unione tra noi c’è sempre stata e si è alimentata nel tempo. Non ho parole per ringraziare i genoani per tutto quello che mi hanno dato”, aveva detto alla festa del Porto Antico. “Per me oggi è il giorno più bella mia vita, non esistono addii. Noi rimarremo sempre legati”.

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista dell'informazione e della comunicazione online. Ha collaborato con IlGiornale.it e Blasting News Italia; attualmente scrive per IlSussidiario.net e cura il sito lavocerossoblu.com. Consulente e docente di Digital Marketing.