Crea sito

Rovella, a sorpresa, fa guadagnare il Genoa ma anche la Juventus

Rovella dal Genoa alla Juventus per 18 milioni di euro. E fin qui tutto nella norma o quasi considerata la giovane età del centrocampista e le doti già messe in mostra. Il fatto è che il giocatore sarebbe andato in scadenza a giugno e quindi sarebbe stato possibile prenderlo gratis. E invece ecco che scatta l’operazione durante il mercato di gennaio. Niente cash ma i cartellini di Elia Petrelli (8 milioni pagabili in tre esercizi) e Manolo Portanova (10 milioni pagabili in tre esercizi). Che stranezza…
Ma perché le big ogni anno, soprattutto a gennaio, salvano Preziosi facendogli fare plusvalenze monstre permettondogli di sistemare i conti? Che rapporti ci sono tra il Genoa e il club bianconero con cui negli ultimi anni sono state fatte tante operazioni più o meno “strane”?
Di certo quest’ultima permette al Genoa di fare un plusvalenza importante e lo stesso fa la Juventus che mette a bilancio gli incassi di due prospetti interessanti a cifre, probabilmente, un pò eccessive. I soldi del Monopoli, insomma…

Le cifre ufficiali

In quanto società quotata in borsa, la Juventus ha reso note le cifre ufficiali dell’affare: “Acquisizione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Nicolò Rovella a fronte di un corrispettivo di € 18 milioni pagabile in tre esercizi; tale valore di acquisto potrà incrementarsi al maturare di determinate condizioni di massimi € 20 milioni nel corso della durata contrattuale. Il contratto prevede anche la contestuale cessione a titolo temporaneo al Genoa, fino al 30 giugno 2022, del diritto alle prestazioni sportive del calciatore. Juventus ha sottoscritto con lo stesso calciatore un contratto di prestazione sportiva quadriennale fino al 30 giugno 2024″.
E poi ancora: “Cessione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Manolo Portanova a fronte di un corrispettivo di € 10 milioni pagabile in tre esercizi; tale valore di cessione potrà incrementarsi al maturare di determinate condizioni di massimi € 5 milioni nel corso della durata contrattuale. Tale operazione genera un effetto economico positivo di circa € 9,6 milioni; cessione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Elia Petrelli a fronte di un corrispettivo di € 8 milioni pagabile in tre esercizi; tale valore di cessione potrà incrementarsi al maturare di determinate condizioni di massimi € 5,3 milioni nel corso della durata contrattuale. Tale operazione genera un effetto economico positivo di circa € 7,6 milioni“.