Shomurodov-Roma, si ragiona sulle cifre. Se il mercato del Genoa dipende dall’uzbeko è un problema

Enrico Preziosi, presidente del Genoa

Valutazioni in corso da parte della Roma su Eldor Shomurodov. Ora che i giallorossi hanno delle cifre su cui ragionare, resta da capire quali binari imboccherà l’operazione. Come abbiamo detto e ripetiamo, la Roma non disdegna l’idea di portare a casa l’uzbeko con la formula del prestito con diritto di riscatto. Il Genoa probabilmente preferisce altre modalità, magari quella del trasferimento a titolo definitivo per poter finanziare il suo mercato.

Shomurodov-Roma, il Genoa alza le richieste ma…

Non si può escludere che i quindici-venti milioni di euro richiesti dal Grifone possano in qualche modo spaventare la Roma, che di base non sembra intenzionata a fare follie per un giocatore che comunque partirebbe come rincalzo. Non sono previste decisioni imminenti, ma è chiaro che i capitolini non attenderanno troppo a lungo. Anche perché, oltre a Shomurodov, seguono anche l’iraniano Sardar Azmoun. La sensazione è che se la Roma dovesse mettere sul piatto risorse fresche il Genoa potrebbe decidere di abbassare le sue pretese. Soprattutto in considerazione del fatto che il mercato in entrata stenta a decollare.

Genoa, mercato in entrata bloccato. E se dipendesse da Shomurodov?

A poco più di venti giorni dall’inizio del campionato la squadra è completa, volendo essere generosi, al 40-50%. Mancano all’appello almeno un difensore, due centrocampisti e un attaccante. Per le retrovie si continua a pensare al ritorno di Goldaniga, operazione forse destinata a sbrogliarsi più avanti. Nelle ultime ore, però, Footmercato ha riportato l’interesse del Genoa per il difensore Sagnan del Real Societad.

Risultano in risalita le quotazioni di Frabotta, come scritto su queste pagine nei giorni scorsi. E sempre sotto osservazione resta Edimilson Fernandes del Mainz, con cui il Genoa si misurerà in amichevole sabato 31 luglio alle 17.30. Per l’attacco si alternano, senza esito, i nomi di Supryaga e Lammers. Sullo sfondo resta Simy, al momento troppo costoso e seguito anche dall’Udinese, oltre alla pista più concreta che porta ad Ekuban del Trabzonspor.

Tornando ai possibili ritorni, il Genoa non rinuncia all’idea di riprendere Zappacosta, ma pure qui le speranze sono ridotte al lumicino. Per crescere dovrebbero saltare tutte le altre opzioni a disposizione dell’esterno del Chelsea, sempre nei radar della Fiorentina. Insomma il Grifone ha parecchie idee ma è sopraffatto dalle difficoltà. Il tempo per rimediare non manca, ma se l’unico modo per recuperare terreno fosse legato alla cessione di Shomurodov sarebbe un campanello d’allarme davvero preoccupante. 

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista nel campo dell'informazione e della comunicazione. Ha collaborato con IlGiornale.it e Blasting News Italia. Attualmente scrive per IlSussidiario.net e cura il sito lavocerossoblu.com. E' co-fondatore di Very Social, brand di servizi specializzato in Social Media Marketing.