Crea sito

Situazione Juric: nella notte la decisione di Preziosi (e retroscena Prandelli)

Situazione Juric: nella notte la decisione di Preziosi (e retroscena Prandelli)

Il destino di Juric si decide stanotte, Preziosi potrebbe prorogare la sua fiducia fino al derby: ecco perchè.

Ivan Juric esonerato? La decisione nelle prossime ore

di Jacopo D’antuono – Forse il Genoa andrà avanti con Ivan Juric, nonostante la terza sconfitta di fila. E’ questo quello che filtra subito dopo l’1-2 del Ferraris contro il Napoli, col presidente Preziosi pronto a prendere una decisione definitiva entro le prossime 48 ore. Il destino del Pirata sembrava segnato in partenza, l’incoraggiante prestazione offerta dalla squadra coi partenopei potrebbe però aver cambiato le carte in tavola, almeno fino al derby.

La notte del giudizio

I miglioramenti contro gli azzurri si sono visti ma ciò che preoccupa l’ambiente genoano è la discontinuità di Juric ed una media punti da retrocessione sparata. La vittoria non è ancora arrivata e adesso il grifone è ad un bivio decisivo: affrontare la sosta con un nuovo allenatore o continuare con il croato? Da un lato Preziosi e i suoi più stretti collaboratori sono convinti che con la pausa il mister possa migliorare il suo lavoro, dall’altro c’è seria preoccupazione per il prossimo impegno nella stracittadina con la Sampdoria. Un’altra sconfitta rischierebbe di far affondare la squadra in classifica, quindi ora come ora non si può escludere nulla. Nelle prossime ore Preziosi farà un giro di chiamate per capire chi realmente sarebbe disposto a subentrare ad Ivan Juric.

Nicola è pronto ma la squadra è con Juric

Escludendo i nomi più fantasiosi, il cerchio si stringe sempre a Nicola, Ballardini e Prandelli. Quest’ultimo oltretutto era già stato avvistato al Ferraris poco prima dell’esonero del ravennate (coincidenza?), ma la pista più attraente per Preziosi sembra proprio la prima, malgrado qualche dubbio delle ultime ore. Infatti Nicola ha idee di calcio propositive e in questo senso simili a Juric, ingaggiarlo adesso significherebbe proseguire il percorso intrapreso dal croato, tanto varrebbe quindi insistere con lui, anche alla luce del totale appoggio da parte della squadra. Un dettaglio non trascurabile che Preziosi non può non tenere in considerazione.

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista nel campo dell'informazione e della comunicazione. Cura il sito lavocerossoblu.com, collabora/ha collaborato con ilsussidiario.net, ilgiornale.it e blastingnews italia. Co-fondatore di Very Social.