Supryaga, il Genoa lo aspetta a braccia aperte. Vertice di mercato Preziosi-Ballardini

Supryaga

Il Genoa è sempre più vicino al 21enne della Dinamo Kiev, Supryaga. Attaccante che può approdare in rossoblu per una cifra vicina ai 6-7 milioni di euro, meno della metà rispetto alla valutazione della scorsa stagione. Il giocatore evidentemente non ha mantenuto le attese e ora che la valutazione si è sgonfiata il Genoa è pronto a scommettere con un investimento importante. L’attaccante, reduce da una stagione particolarmente deludente, è passato dai quattordici gol col Dnipro-1 alle due marcature in tutta la stagione con la Dinamo Kiev.

Come emerso in queste ultime ore, ci sarebbero accordi totali tra i club e mancherebbe davvero poco al trasferimento di Supryaga al Genoa. Il centravanti, a fronte di un investimento di questo tipo, verrebbe in rossoblu con buone chances di partire titolare. A questo punto resta da capire che piega prenderà l’operazione Lammers, inspiegabilmente rallentata dopo una lunga trattativa con l’Atalanta. Certo è che Preziosi e Ballardini hanno avuto modo di parlare di mercato in occasione del raduno. I due hanno fatto una panoramica generale sulle trattative in corso, sulle opzioni al vaglio ed eventuali alternative. La sensazione è che alcune delle idee originarie si siano quantomeno raffreddate.

Non Luigi Sepe, che resta un nome caldo per la porta, ma anche qui l’operazione non decolla ancora. Con il Parma si parla anche di Kucka, ma il ritorno dello slovacco non è l’unica idea per il centrocampo. Si valutano anche altri profili, oltre a tenere in caldo il nome di Diego Perotti per l’attacco. La strategia generale, salvo occasioni da prendere al volo, è quella di aspettare e valutare a Neustift i tanti giocatori di rientro dal prestito. Una situazione intricata per il Genoa, che continua a nutrire una speranza per Perin malgrado distanze troppo ampie con la Juventus.

Forse i rossoblu sperano di cogliere eventuali occasioni di mercato nelle prossime settimane, ma sarebbe troppo rischioso procedere a questo passo. Al momento il Genoa è molto più debole della scorsa stagione. Va detto che c’è ancora tempo e che il Grifone è in buona compagnia, ma è chiaro che per allestire una squadra competitiva non si potrà attendere la fine del mercato. Nel frattempo i tifosi aspettano sviluppi sul fronte rinnovo Ballardini, ma la situazione resta incagliata, un po’ come il mercato.

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista nel campo dell'informazione e della comunicazione. Ha collaborato con IlGiornale.it e Blasting News Italia. Attualmente scrive per IlSussidiario.net e cura il sito lavocerossoblu.com. E' co-fondatore di Very Social, brand di servizi specializzato in Social Media Marketing.