Testa a testa Supryaga-Lammers, Marroccu in orbita Brescia per tornare da Cellino

Enrico Preziosi, patron del Genoa

Sam Lammers ha fatto un patto con l’Atalanta: vuole andare a giocare altrove con continuità e tornare a Bergamo con le giuste credenziali. Il Genoa si è fatto avanti per offrire spazio all’olandese, lo scorso gennaio, poi ha ripreso i contatti con la Dea a fine stagione, credendo finalmente di aver in pugno l’attaccante, salvo poi dover fare i conti con una concorrenza agguerrita. Così l’operazione che sembrava in procinto di sbocciare definitivamente ha subito un rallentamento, portando il Genoa a chiudere o quasi per Supryaga della Dinamo Kiev.

Lammers-Supryaga, testa a testa

Proprio nei giorni scorsi ci chiedevamo che fine avesse fatto Sam Lammers, dal momento che dagli ambienti di mercato rimbalzava con insistenza la voce di un Genoa in procinto di formalizzare l’arrivo del ventunenne ucraino. La situazione è rimasta abbastanza ingarbugliata, nel senso che alla fine né Lammers né Supryaga sono approdati in rossoblu. La sensazione è che ci sia un testa a testa in corso e che il Genoa sia ad un bivio. Aspettare Lammers o puntare su Supryaga? Per Ballardini, Lammers rappresentava il profilo perfetto. Poi avrebbe dato il suo assenso anche per il giovane ucraino, onde evitare fasi di stallo che porterebbero allo sfinimento. Dunque è il momento delle scelte per l’attacco, con il Genoa che dovrà prendere una decisione.

Marroccu verso il Brescia?

Certo è che l’alternativa a Lammers ha un costo non indifferente per le casse rossoblu, mentre l’olandese arrivando in prestito sarebbe un profilo praticamente a costo zero. Intanto si parla con insistenza del difensore Vanheusden, falcidiato da infortuni e problematiche varie, oltre ai nomi di Sepe e Frabotta, che tornano in orbita Genoa. Per quanto riguarda la dirigenza, aumentano le voci legate al possibile addio di Marroccu. Nessun problema con Preziosi, ma un forte corteggiamento da parte del Brescia di Cellino, che lo vorrebbe nel ruolo di ds per sostituire Gemmi, con cui il patron delle rondinelle si è separato prima ancora di cominciare la stagione. Possibili novità in vista. Il Genoa pare sia pronto a liberare Marroccu, ma in caso di addio chi ricoprirà il suo ruolo?

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista nel campo dell'informazione e della comunicazione. Ha collaborato con IlGiornale.it e Blasting News Italia. Attualmente scrive per IlSussidiario.net e cura il sito lavocerossoblu.com. E' co-fondatore di Very Social, brand di servizi specializzato in Social Media Marketing.