Ricordate Juan Manuel Vargas? Una potenza della natura, al Genoa poche presenze e tanti ostacoli

Ricordate Juan Manuel Vargas? Una potenza della natura, al Genoa poche presenze e tanti ostacoli

Esplosivo e tecnicamente fortissimo, arrivò al Genoa nel pieno della sua carriera, collezionando poche presenze e mostrando il suo talento solo a sprazzi

Juan Manuel Vargas, un nome che evoca doti straordinarie e un sinistro terrificante per gli avversari. La sua carriera è stata un viaggio emozionante nel mondo del calcio, con annate da protagonista al Catania e alla Fiorentina, oltre ad una parentesi al Genoa dove, purtroppo, non si coprì di gloria.

La sua storia calcistica inizia come terzino, ma è con Walter Zenga al Catania, nel 2008, che si afferma come esterno offensivo e successivamente come interno sinistro di centrocampo. Il suo mancino si rivela un’arma letale, oltre ai dribbling, una corsa veloce e tiri potenti da distanza. La sua abilità nei calci piazzati e nei cross sono un fiore all’occhiello.

L’avventura al Catania è segnata da grandi successi, con la salvezza e le semifinali di Coppa Italia. Poi arriva il grande salto alla Fiorentina, con l’emozione della Champions League. Tuttavia, dopo una sola annata al di sotto delle aspettative e qualche problema fisico, Vargas resta ai margini e per tornare protagonista accetta una chiamata del Genoa. 

Buon impatto al Genoa, ma poca continuità a causa degli infortuni

Il debutto contro il Catania dimostra subito la forza di Juan Manuel Vargas, nonostante una condizione non ottimale. Tuttavia, i problemi fisici lo privano della sua massima espressione, e il ‘loco’ – quello che aveva attirato l’interesse del Real Madrid di José Mourinho – sembra un ricordo lontano.

Nonostante prestazioni altalenanti in una squadra modesta, il suo mancino terrificante e la sua esplosività in spinta avrebbero potuto fare la differenza per quel Genoa, che poi decide di puntare altrove. 

Dopo l’esperienza al Genoa nel 2012, Juan Manuel Vargas torna a Firenze, ma ormai non ha più la considerazione di un tempo. La sua carriera prosegue al Betis Siviglia, e successivamente decide di tornare in patria per chiudere la sua carriera.

Sebbene abbia espresso solo in parte il suo eccellente potenziale, Juan Manuel Vargas rimane una figura affascinante nella storia del calcio moderno, un esterno fisico e rapido dal mancino irresistibile. 

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Genoano dal 1990. Scrive e collabora con alcune delle più importanti testate giornalistiche italiane, tv e radio. Alla guida de lavocerossoblu.com dal 2018. Cinico e disilluso, eppure sogna ancora la stella.