Voce d’estate/ Genoa al Massimo… Coda. Ora il resto, con fiducia e umiltà

Voce d’estate/ Genoa al Massimo… Coda. Ora il resto, con fiducia e umiltà

Quando prendi il capocannoniere della Serie B per vincerla significa che hai fatto il massimo possibile. Anzi, Massimo Coda.

Con il bomber del Lecce, protagonista assoluto delle ultime stagioni nel campionato cadetto, il Genoa si è assicurato il meglio sul mercato.

E lo ha fatto sbaragliando la concorrenza di altre candidate alla promozione: Cagliari, Modena, Ternana. 

Insomma, dopo Ilsanker è arrivato un altro giocatore navigato, con un curriculum magari meno altisonante, ma con un rendimento impressionante.

Se dovesse andare male nessuno potrà rimproverare nulla alla dirigenza, che ha scelto sulla carta il meglio possibile per la Serie B.

Poi, naturalmente, il campo darà il suo verdetto. E perché sia positivo servirà completare la squadra con altri rinforzi mirati.

In questo senso il nome di Andrè Franco è davvero suggestivo, soprattutto se si considerano i pareri degli addetti ai lavori, che lo considerano una promessa del calcio portoghese.

Che sia lui o un altro, il Genoa dovrà trovare gli elementi giusti per costruire una squadra all’altezza del motto Only One Year.

Per quanto mi riguarda resta valido quanto detto in un articolo precedente: una prima valutazione sull’organico si potrà dare alla partenza per il ritiro in Austria.

Completare il 70% dell’organico sarebbe un primo traguardo importanti.

I tifosi, intanto, non vedono l’ora di riabbracciare la squadra. La risposta alla campagna abbonamenti, dopo pochi giorni, è già stata straordinaria.

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista dell'informazione e della comunicazione online. Ha collaborato con IlGiornale.it e Blasting News Italia; attualmente scrive per IlSussidiario.net e cura il sito lavocerossoblu.com. Consulente e docente di Digital Marketing.