Volete vedere il conto? Sta per essere servito ed è salatissimo (comunque vada)

Il Genoa resta pericolosamente in bassa classifica e adesso il suo destino passa anche da altri campi. Forse il Genoa si salverà, forse no. La classifica non è ancora drammatica ma potrebbe diventarlo dopo Sampdoria Empoli di domani. Bisogna essere realisti e oggettivi: il Genoa si è tuffato in zona retrocessione con le sue mani e se i toscani dovessero avvicinarsi ci sarebbe poco da dire.

Atalanta-Genoa, la vittoria di Gasperini è la sconfitta di Preziosi

Contro l’Atalanta la squadra di Prandelli ha dato tutto ma non è bastato. I limiti tecnici, ormai, sono sotto gli occhi di tutti. L’ennesima vittoria di Gasperini ai danni del grifone è uno schiaffo bruciante che sottolinea uno degli errori più gravi di questa proprietà. Mandarlo via è stato un autogol enorme, senza contare la figuraccia fatta per il trattamento che gli è stato riservato.

Si arriva dunque a Genoa Cagliari in condizioni difficilissime, la squadra è finita dentro una tempesta e la salvezza rischia di restare in bilico fino all’ultimo respiro. Non è ancora arrivato il momento di pagare il conto ma il rischio è che comunque vada sia salatissimo. Poche partite alla fine di questa stagione da incubo, partita benissimo con Ballardini e peggiorata in un battito di ciglio con azzardi che una società come il Genoa non poteva e non può permettersi.

Ogni mossa societaria si è rivelata un gigantesco errore e a prescindere da come finirà questo campionato il futuro fa davvero paura. Preziosi difficilmente cederà il club ed è anche improbabile che abbia voglia di costruire una squadra all’altezza. Inoltre c’è una spaccatura insanabile tra i tifosi e non è poco. Il trend è preoccupante, il futuro sportivo non c’è più e se esiste è ben più angosciante dell’esito di Genoa Cagliari.

Precedente Il post Genoa Roma è un muro contro muro pericoloso, ma la colpa non è di chi pensate... Successivo Fare calcoli? Adesso è troppo tardi (e inutile), il Genoa ha un'altra carta da giocarsi

Lascia un commento