Genoa-Gila, altri passi avanti. Ma il procuratore tiene aperta ogni porta: “Il futuro di Alberto? Calma…”

Genoa-Gila, altri passi avanti. Ma il procuratore tiene aperta ogni porta: “Il futuro di Alberto? Calma…”

Alberto Gilardino resta al momento l’unico nome per la panchina del Genoa. Nei giorni scorsi c’è stato anche un incontro con il procuratore, per capire su quali basi può partire la trattativa per il rinnovo contrattuale.

Si è letto che il Genoa avrebbe proposto un contratto triennale al mister, in realtà non c’è ancora nessuna offerta sul tavolo. Il primo nodo da sciogliere è quello relativo all’aspetto tecnico, con il Genoa che per fare mercato dovrà cedere almeno un pezzo pregiato.

Su questo punto si cerca inevitabilmente un’intesa ed una strategia condivisa, con il mister che desidera essere coinvolto appieno nel progetto e avere voce in capitolo. Nel frattempo la Fiorentina, che secondo i giornali aveva manifestato interesse per il tecnico, appare più lontana.

Certo, le dichiarazioni del procuratore sembrano voler mantenere aperte più porte possibili per il suo assistito, malgrado i passi avanti col Genoa.

“Il futuro di Gilardino? Calma, è normale parlare di contratto dato che è a scadenza 30 giugno 2024 ma oggi la testa di Gilardino è totalmente dedicata al finale di stagione del Genoa”, continua a ripetere Alessandro Moggi. Una sorta di pretattica che non aiuta a sbloccare la trattativa. 

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Genoano dal 1990. Scrive e collabora con alcune delle più importanti testate giornalistiche italiane, tv e radio. Alla guida de lavocerossoblu.com dal 2018. Cinico e disilluso, eppure sogna ancora la stella.