Crea sito

Accelerazione per chiudere il primo colpo di mercato

Accelerazione per chiudere il primo colpo di mercato

Settimana importante per il calciomercato del Genoa: diverse trattative in ballo e due nomi caldi.

Enrico Preziosi, presidente del Genoa

di JACOPO D’ANTUONO – In quella che è stata e sarà, probabilmente, la settimana di Mattia Perin alla Juventus, il Genoa prova a dare l’accelerata per regalare a Davide Ballardini il primo colpo di mercato. Ieri sera durante la puntata di Contro Mercato ho parlato del possibile arrivo di Sandro, centrocampista brasiliano reduce da una discreta stagione con la maglia del Benevento. Famoso per un passato prestigioso al Tottenham, il mediano di proprietà dell’Antalyaspor cerca una nuova opportunità in Italia per rilanciarsi e in queste ultime ore si sono intensificati i contatti con la società rossoblu. L’idea del direttore generale Perinetti è di arrivare ad un’intesa per mettere il primo tassello importante a centrocampo. La duttilità di Sandro ingolosisce non poco Ballardini, che vorrebbe posizionarlo in linea mediana, affidandogli anche il compito di gestire il gioco. Nel fine settimana le parti si aggiorneranno, il Genoa spera nella fumata bianca ma deve fare i conti con la concorrenza di alcune società italiane. Sul Secolo XIX ad esempio si è parlato anche di Cagliari e Lazio, ma Sandro potrebbe fare gola all’estero.

Parallelamente c’è grande fiducia da parte del Genoa per portare a casa un pupillo di Perinetti: Leo Stulac. Nei prossimi giorni sul tavolo del Venezia arriverà un’offerta superiore al milione di euro, con lo sloveno quindi sempre più vicino al Grifone.

Capitolo portiere: tra domani e dopodomani Genoa e Juventus parleranno seriamente dell’operazione Perin. I bianconeri hanno fatto capire di non essere disposti a superare i 10-12 milioni di euro per un giocatore che al momento viene considerato il sostituto di Szczesny. Le cifre tendono comunque al ribasso, considerata la situazione contrattuale del portiere del Genoa. Preziosi intanto ha congelato l’affare Marchetti, con cui c’è già un accordo per un biennale. Ballardini ha dato il suo assenso e valuterà in ritiro anche il giovane Vodisek. Si raffreddano, quindi, le opzioni Skorupski e Sportiello, su cui il Genoa aveva messo gli occhi.

Per l’attacco sono attese novità sul fronte Giuseppe Rossi, con Pepito che potrebbe salutare definitivamente l’Italia. C’è distanza sulle cifre, ma soprattutto ci sono le perplessità del Genoa sulla tenuta fisica. Gli USA nel futuro dell’ex attaccante della Nazionale? Possibile. Per quanto riguarda gli esterni la società lavora sotto traccia per Younes e tiene in caldo il serbo Radonjic, frenato al momento solo da un intoppo burocratico, essendo extracomunitario.

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Web Writer e Social Media Manager libero professionista. Collabora o ha collaborato con IlGiornale.it, RTL102.5, IlSussidiario.net, Blasting News Italia. Creator of lavocerossoblu.com.