Giovanni Porcella, io sto con te!

Giovanni Porcella, io sto con te!
Giovanni Porcella, giornalista di Primocanale

Prima della bella vittoria contro la Lazio, Giovanni Porcella è stato duramente attaccato dal presidente Enrico Preziosi. Il giornalista di Primocanale aveva sollevato alcuni quesiti sul futuro del Genoa nell’ultima puntata di Gradinata Nord, invitando il patron ad intervenire in trasmissione.

Invito che a quanto pare il Joker ha lasciato cadere nel vuoto, sfogando la sua rabbia contro il diretto interessato alla prima occasione utile. Stando a quanto raccontato da Giovanni Porcella, alla vigilia di Genoa Lazio, il patron lo avrebbe accusato di scorrettezza in modo esageratamente plateale. Dispiace perchè Porcella si è sempre rivelato equilibrato nei giudizi, senza mai cavalcare una tesi a prescindere. Giovanni è un giornalista che fa il giornalista. Pone dei quesiti e dice quel che pensa, motivandolo. Roba rara di questi tempi. Dunque merita tutto l’appoggio di chi ha a cuore le sorti del Genoa. Le critiche nei suoi confronti lasciano un po’ il tempo che trovano. Sarebbe stato senza dubbio più interessante rispondere alle sue domande.

Enrico Preziosi vs Giovanni Porcella

Giovanni Porcella ha spiegato quanto accaduto sulle pagine di Primocanale, ribadendo quanto affermato sopra. “Preziosi era stato avvisato e gli era stato detto che avrebbe potuto partecipare al dibattito. Era una scelta che dipendeva da lui”. Il riferimento è all’ultima trasmissione di Gradinata Nord, quella in cui il giornalista ha invitato in terrazza diversi tifosi del Genoa per dibattere sull’attuale gestione societaria. Non una puntata monocorde, anzi. Alcuni supporters erano chiaramente schierati a favore del presidente, altri no. E la cosa interessante era questa, nell’ottica di sviluppare un dibattito costruttivo. Idea che al patron Enrico Preziosi non è affatto piaciuta, tanto da declinare l’invito che Porcella sostiene di avergli recapitato. Tanti punti di vista espressi, dal mercato all’andamento in campionato, ma anche e soprattutto alle prospettive future.

Io sto con Giovanni Porcella

Abbraccio virtualmente Giovanni Porcella perchè ha fatto il suo lavoro onestamente, senza piegarsi al volere di nessuno. Ha posto alcuni quesiti che molti dei suoi colleghi non hanno mai osato fare. Ha portato la voce dei tifosi al diretto interessato, che avrebbe semplicemente potuto dare una risposta. Invece ha preferito prendersela con un giornalista serio che ha il Genoa nel cuore. “Noi abbiamo il dovere di parlare di ciò che non va – ha spiegato Porcella nel suo articolo di Primocanale – dobbiamo approfondire e dobbiamo farlo in libertà altrimenti sarebbe censura”.

Criticare Giovanni significa prendersela con la persona sbagliata. Ma soprattutto significa arrabbiarsi con chiunque abbia un pensiero diverso dal proprio. Occorrerebbe un po’ più di rispetto per chi si occupa di informazione, in fondo in questo caso si tratta di sport e certi isterismi andrebbero evitati. Chissà che la vittoria contro la Lazio non possa portare un po’ più di serenità all’ambiente. Ma indipendentemente da questo i dubbi, le perplessità e le domande sul futuro del Genoa restano.

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista dell'informazione e della comunicazione online. Ha collaborato con IlGiornale.it e Blasting News Italia; attualmente scrive per IlSussidiario.net e cura il sito lavocerossoblu.com. Consulente e docente di Digital Marketing.