Ballardini a furor di popolo, ma Preziosi non è ancora convinto

Ballardini a furor di popolo, ma Preziosi non è ancora convinto

Con la salvezza matematica è scattato il rinnovo contrattuale per Davide Ballardini al Genoa. Ma la possibilità che il mister possa proseguire la sua avventura sulla panchina rossoblu non è ancora stata sigillata definitivamente. E’ una situazione intricata, con voci molto contrastanti sul futuro dell’allenatore. La nostra posizione è chiara: benché il presidente Preziosi sia piuttosto freddo nei confronti di Ballardini, non ci sono alternative credibili per sostituirlo.

Italiano e Juric difficili

Italiano e Juric, entrambi accostati al Grifone e apprezzati dal patron, hanno possibilità più suggestive in termini di classifica. Il tecnico dello Spezia è corteggiato dal Sassuolo per sostituire De Zerbi, mentre Ivan Juric aspetta un segnale da parte della Fiorentina. Ma non solo: anche il Torino di Cairo sta facendo un pensierino sul Pirata. In tutto questo Preziosi medita sulle possibili strade da imboccare, con Ballardini che aspetta una presa di posizione del presidente e dialoga con la dirigenza per la costruzione della nuova squadra. Una situazione ancora poco chiara, che andrà definita in tempi brevi.

Il silenzio di Preziosi è prolungato, segno che non è convinto al cento per certo di confermare Ballardini. Probabilmente aspetta sviluppi da altre panchine, con l’auspicio di alleggerire il monte ingaggi degli allenatori a libro paga. Una notizia interessante, in questo senso, arriva da Udine. Oltre a considerare Ballardini, secondo il Messaggero Veneto, i bianconeri starebbero valutando anche Rolando Maran. Ed ecco che al Genoa si libererebbero eventuali risorse da destinare ad un altro allenatore. Ma quale? Preziosi non sembra in vena di fare scommesse e in questo senso è bene fare una precisazione: il nome di Daniele Portanova, collaboratore del Genoa come osservatore, è stato accostato alla panchina del Lugano, società svizzera a cui Preziosi pare essere interessato. Qualche sito erroneamente ha fatto il suo nome per il Genoa, ma appunto siamo totalmente fuori strada.

Dagli ambienti di mercato intanto rimbalza la voce di grandi cambiamenti su entrambe le panchine genovesi. Ma per il momento solo Ranieri è certo di non continuare la sua avventura sotto la lanterna. Per la questione Ballardini bisogna attendere ancora e capire se spunteranno alternative credibili all’attuale allenatore.

Pubblicato da Jacopo D'Antuono

Professionista nel campo dell'informazione e della comunicazione. Ha collaborato con IlGiornale.it e Blasting News Italia. Attualmente scrive per IlSussidiario.net e cura il sito lavocerossoblu.com. E' co-fondatore di Very Social, brand di servizi specializzato in Social Media Marketing.